La nascita

Nel 1962 la famiglia Boriani affida all’Architetto Enzo Hybsch la realizzazione dell’edificio di via Acacie Tre.
Una palazzina signorile frutto di un attento sviluppo architettonico, collocata nel cuore  della città giardino. l’edificio di via Acacie Tre.
Una palazzina signorile frutto di un attento sviluppo architettonico, collocata nel cuore della Città Giardino.

contesto-storico-foto

Vivere nel cuore verde della Città Giardino:
un privilegio che diventa accessibile

Il Milanino fu ideato nel 1906, sul modello delle città-giardino realizzate in Gran Bretagna, nei dintorni di Londra. Promotrice dell’iniziativa fu l’Unione Cooperativa di Milano di cui Luigi Buffoli era il Presidente. Il progetto del quartiere, incentrato su un ampio asse alberato rettilineo (attuale Viale Buffoli) e su sinuose strade residenziali, fu curato dall’Ing. Giannino Ferrini. Milanino è nato per soddisfare i “bisogni abitativi” della classe media, riunitisi nella cooperativa fondata da Luigi Buffoli nel 1886. Il territorio si arricchisce fra il 1909 e il 1923 di eleganti ville e villette in stile architettonico liberty ed eclettico. Negli ultimi decenni, Milanino è divenuto oggetto di una specifica tutela architettonica e paesaggistica da parte del Comune, mentre la Regione Lombardia ha posto il vincolo di tutela ambientale e delle Belle Arti.

Ciò che stupisce il passante ad una prima visita dell’area in oggetto è il sobrio equilibrio tra vegetazione e paesaggio urbano. Alberi secolari ed edifici del primo ‘900 convivono pacificamente, donando ai fortunati abitanti un ecosistema a misura d’uomo. L’intero territorio è disseminato di piste ciclabili, ampi marciapiedi, parchi e viali alberati.

milaninonewlife-location
ilprogetto_render_top

Acacie Tre Milanino New Life!
IL FUTURO E’ OGGI.

Nell’ultimo trimestre del 2016 parte la riqualificazione totale dell’edificio, un progetto che non può prescindere dal contesto in cui l’edificio è ubicato e che quindi vi si inserisce nel rispetto totale dell’ambiente grazie alla migliore tecnologia impiantistica e fonti energetiche a “impatto zero”.

Il progetto di riqualificazione di Acacie Tre prevede una riduzione della s.l.p residenziale a vantaggio delle superfici emozionali del vivere, mettendo in comunicazione armonica il cuore dell’abitazione con l’ecosistema naturale della città giardino.